AVVERTENZE

Questo sito web (“il sito”) è gestito da SOCIÉTÉ GÉNÉRALE.

Società per azioni (Société Anonyme) con capitale sociale pari a 1.006.509.557,50 Euro al 8 Gennaio 2015
Paris Trade Register No. 552 120 222
APE No.: 651C
Sede legale: 29 Boulevard Haussmann 75009 Paris
numero di Partita IVA: FR 27 552 120 222

Société Générale è un istituto di credito di diritto francese  autorizzato e controllato in Francia dall’ Autorité de Controle Prudentiel (www.acp.banque-france.fr ), oltre che dall’ Autorité des Marchés Financiers.   Société Générale è autorizzata ad operare in qualità di istituto di credito ed abilitata ad effettuare tutte le operazioni bancarie, nonché abilitata alla prestazione di tutti i servizi d’investimento ad eccezione del servizio di gestione di Sistema Multilaterale di negoziazione, ai sensi delle disposizioni del Code Monétaire et Financier.

Société Générale opera in Italia attraverso la succursale di Milano, con domicilio in Via Olona 2, 20123 Milano, Italia. Telefono: 800 790 491 / Email: info@sgborsa.it 

 

RECLAMI E CONTROVERSIE

 I prodotti presentati in questo sito internet sono emessi da Societe Generale o da società del Gruppo Societe Generale.

 Per reclami o controversie aventi ad oggetto i prodotti presentati in questo sito internet, l’investitore può contattare Societe Generale:

 ·   per lettera raccomandata a/r a Société Générale - Succursale di Milano  - Ufficio Reclami  - Via Olona 2 - 20123 Milano oppure

·   inviando una e-mail a sg.reclami@sgcib.com

 Societe Generale risponderà nel più breve tempo possibile e comunque entro 60 giorni dal ricevimento del reclamo.

Si informano gli investitori che è possibile esperire la risoluzione stragiudiziale delle controversie attraverso diversi sistemi:

ü  L’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF), attivo presso la Consob, è un organismo di risoluzione stragiudiziale delle controversie caratterizzato dall'adesione obbligatoria degli intermediari e dalla natura decisoria della procedura, in analogia all'Arbitro Bancario Finanziario (ABF) presso la Banca d'Italia. L'obiettivo è quello di fornire un efficace strumento di tutela diretta degli interessi degli investitori.

 Non tutte le controversie finanziarie rientrano nell’ambito di operatività dell’ACF.

 Potranno essere sottoposte all’ACF solo controversie tra un investitore c.d. “retail” e un “intermediario”.

 Sono investitori “retail” i risparmiatori – anche imprese, società o altri enti – che non possiedono particolari competenze, esperienze e conoscenze, invece possedute dagli investitori “professionali”. In particolare, possono ricorrere all’ACF gli investitori diversi dalle controparti qualificate e dagli investitori professionali, come definiti dal Testo Unico della Finanza

 Sono “intermediari” i soggetti, elencati nel Regolamento sull’ACF, attraverso i quali i risparmiatori effettuano i propri investimenti finanziari.

 Con riguardo ai prodotti presentati in questo sito internet, l’investitore “retail” può dare corso alle proprie decisioni di investimento solo tramite Intermediari autorizzati alla prestazione dei servizi d’investimento e/o del servizio di gestione collettiva del risparmio.

 L’ACF può decidere solo su controversie relative alla violazione degli obblighi di diligenza, correttezza, informazione e trasparenza cui gli intermediari sono tenuti nei loro rapporti con gli investitori nella prestazione dei servizi e attività di investimento e del servizio di gestione collettiva del risparmio.

 Non rientrano nell’ambito di operatività dell’ACF le controversie che implicano la richiesta di somme di denaro per un importo superiore a 500.000 Euro (cinquecentomila Euro).

 L’investitore può rivolgersi all’ACF a condizione che, sugli stessi fatti oggetto del ricorso:

 1.     sia stato preventivamente presentato un reclamo all’intermediario che ha risposto in maniera insoddisfacente oppure non ha risposto;

 2.     non siano pendenti altre procedure di risoluzione stragiudiziale delle controversie.

 L'accesso all'Arbitro è del tutto gratuito per l'investitore e sono previsti ridotti termini per giungere a una decisione (90 giorni dal completamento del fascicolo).

 Il diritto di ricorrere all’ACF non può formare oggetto di rinuncia da parte dell’investitore ed è sempre esercitabile, anche in presenza di clausole di devoluzione delle controversie ad altri organismi di risoluzione stragiudiziale contenute nei contratti.

Maggiori dettagli sono reperibili sul sito dell’ACF (www.acf.consob.it/).

ü  Un altro sistema di risoluzione stragiudiziale delle controversie è il procedimento di mediazione di cui al D.Lgs. n. 28/2010 e successive modifiche.

 Il procedimento di mediazione può essere avviato dall’investitore “retail” (come alternativa al ricorso all’ACF o nei casi esclusi dall’operatività dell’ACF) così come dagli investitori “professionali” o dalle controparti qualificate. Il procedimento di mediazione può essere avviato anche in assenza di preventivo reclamo all’Intermediario, rivolgendosi ad un organismo di mediazione specializzato in materia bancaria e finanziaria, iscritto nell’apposito registro tenuto dal Ministero della Giustizia (si veda in proposito www.giustizia.it/giustizia/).

 In caso di esito positivo del procedimento di mediazione, i relativi costi sono rapportati al valore della controversia. 

 Il ricorso all’ACF o, alternativamente, l’esperimento del procedimento di mediazione costituiscono condizione di procedibilità ex art. 5 del D.Lgs. n. 28/2010 e successive modifiche, per potere fare ricorso all’Autorità Giudiziaria.

INFORMAZIONI PUBBLICATE

Non si rilascia alcuna dichiarazione in forma di garanzia, esplicita o implicita, circa l'accuratezza, la validità, la tempestività, la completezza o la disponibilità in via continuativa dei dati messi a disposizione sul sito. Le informazioni presenti in questo sito possono cambiare senza preavviso. Non si rilascia alcuna garanzia che le informazioni presenti in questo sito verranno mantenute aggiornate o senza errori né che verrà mantenuto senza interruzioni l'accesso al sito che, al contrario, potrà sospendere la produzione di informazioni o il loro aggiornamento senza preavviso.
Société Générale, i propri amministratori, funzionari o dipendenti, non si assumono alcuna responsabilità riguardo al contenuto di questo sito e non risponderanno di alcuna perdita o danno che possa derivare dall'utilizzo da parte di terzi delle informazioni messe a disposizione mediante il sito. Société Générale, i propri amministratori, funzionari o dipendenti non risponderanno di alcuna perdita o danno prodotto nel caso di malfunzionamento o interruzioni del sito o derivante da azioni od omissioni di altre parti coinvolte nella realizzazione del medesimo o dai dati in esso contenuti o da qualsiasi altra causa collegata all'accesso o all'impossibilità di accedere o usare il sito o il materiale in esso contenuto, indipendentemente dal fatto che le circostanze a monte del verificarsi di tali episodi possano o meno essere state soggette al controllo di Société Générale o di qualsiasi fornitore di software o di supporto dei servizi. In nessun caso Société Générale o qualunque delle parti citate in precedenza risponderà per danni diretti, indiretti, conseguenti, incidentali o di qualsiasi altro tipo anche se Société Générale o qualunque altra parte fosse stata informata della possibilità che tali danni avrebbero potuto presentarsi.
Société Générale, i propri amministratori, funzionari o dipendenti non potranno essere ritenuti responsabili per eventuali perdite o danni subiti con riferimento alle attrezzature utilizzate per accedere al/utilizzare il servizio e/o le informazioni ivi contenute (modem, telefoni, ecc).

INFORMAZIONI RELATIVE AGLI STRUMENTI FINANZIARI

Le informazioni presenti in questo sito non costituiscono una raccomandazione, una sollecitazione o un invito all'acquisto o alla vendita di alcuno strumento finanziario né costituiscono una consulenza in merito all'investimento in strumenti finanziari. Le informazioni qui fornite non tengono conto degli obiettivi di investimento e della situazione finanziaria specifici di ciascun soggetto. Gli strumenti finanziari cui tali informazioni si riferiscono potrebbero pertanto non essere adatti agli obiettivi di investimento dell'utente. Qualora l'utente fosse interessato a ricevere ulteriori informazioni sui prodotti descritti in questo sito ovvero a valutare eventuali decisioni di investimento non dovrà basare la propria decisione di investire nel prodotto sulle informazioni fornite nel presente sito bensì dovrà analizzare autonomamente i vantaggi ed i rischi dei prodotti ivi descritti sotto gli aspetti legale, fiscale e contabile rivolgendosi, se lo riterrà opportuno, ai propri consulenti specializzati o ad altri professionisti competenti.

Qualsiasi informazione, anche di natura formativa, qualsiasi analisi di rischio nonché qualunque altra analisi o documento che siano presenti nel sito derivano dall'apprezzamento e dal giudizio soggettivo di Société Générale e possono variare senza preavviso.
Société Générale declina ogni responsabilità per qualsiasi utilizzo delle informazioni contenute nel sito e per le conseguenze che possono derivarne, soprattutto per quanto riguarda le decisioni o le azioni intraprese sulla base di queste informazioni.

COPYRIGHT

L'intero sito web è soggetto al diritto internazionale in tema di copyright, marchi registrati e, in generale, di proprietà intellettuale, sia per quanto concerne la forma del sito web (scelte editoriali, presentazioni, soggetti, modalità di accesso ai dati, modalità di presentazione dei dati, etc.) sia con riferimento al contenuto (testo, immagini, etc.). I contenuti di cui al presente sito web sono esclusiva proprietà del Gruppo Société Générale e dei suoi Collaboratori. L'utente del sito si impegna, inoltre, a non utilizzare e a non permettere che altri utilizzino il contenuto del sito web per finalità illegali.

In via eccezionale, parte dei contenuti (testo, immagini) è proprietà dei rispettivi autori.

Qualsiasi riproduzione, rappresentazione, diffusione o ri-diffusione, in tutto o in parte, dei contenuti di questo sito web con qualsiasi mezzo di informazione o qualsiasi altro strumento (ivi inclusi salvataggio dei dati in memoria o la loro elaborazione automatica), così come la vendita, rivendita, trasmissione o qualsiasi altro metodo che permetta di mettere a disposizione di terzi tali contenuti saranno proibiti. Il mancato rispetto di queste restrizioni costituirà una violazione, che potrà comportare l'attribuzione di responsabilità civile e penale a carico di chi ha commesso la violazione.

COLLEGAMENTI IPERTESTUALI

Société Générale non sarà responsabile per i collegamenti ipertestuali ad altri siti web ed in particolare per i contenuti di tali siti web.
Société Générale non sarà responsabile per i collegamenti ipertestuali verso questo sito web; nessuno potrà creare un collegamento senza una precedente ed espressa autorizzazione di Société Générale.

 

version : 4.37.11